Di elezioni, di sondaggi e di palestre nere

Pubblicato: 18 febbraio 2013 in di italia, di politica
Tag:,

Se iddio vuole, mancano sei giorni alla fine della campagna elettorale più brutta di sempre, dopodiché sapremo finalmente quanto vale in termini percentuali il ritorno della Mummia e quante stelline invece sarà riuscito a mandare in parlamento il neofascista tecnologico. E soprattutto, se i geni di Rivoluzione Civile saranno riusciti nel loro intento di riconsegnare l’Italia nelle mani di Monti.

Nel frattempo, per fortuna, da qualche tempo è proibito diffondere sondaggi. Chi ne sentisse la mancanza può divertirsi con le cronache delle corse clandestine di notapolitica. Io nel frattempo mi sono divertito a mettere in numeri le conversazioni avute negli ultimi mesi con i gruppi di varia umanità coi quali sono entrato in contatto.

I risultati, se proprio non avete di meglio da fare, sono di seguito, divisi per gruppi a suffragio molto poco universale.

Se votassero solo…

…i miei amici su FB:

M5S 35%
PD 20%
Sel 18%
Riv.Civ. 12%
PdL 5%
Scelta Civica 5%
Altri 5%

…i miei colleghi:

Sel 40%
PD 40%
Riv.Civ. 20%

…quelli che fanno lezione con me in palestra*:

PdL 35%
La Destra 25%
M5S 15%
Casapound 15%
Sel 5%
Scelta Civica 5%

…i miei familiari (fino ai cugini di I grado):

Sel 50%
Pd 20%
Riv.Civ. 10%
Scelta Civica 10%
M5S 5%
Altri 5%

…i tassisti coi quali ho parlato nell’ultimo anno:

PdL 30%
M5S 30%
La Destra 20%
Pd 20%

*che presi singolarmente sono anche persone adorabili. È in gruppo che fanno paura: alla cena di Natale la cosa più di sinistra che è stata detta è “Io non ho niente contro i gay”.

Annunci
commenti
  1. lafrangia ha detto:

    Tu che dici di andare in palestra e poi pretendi di essere considerato credibile.
    Il credibile Hulk.

  2. 'povna ha detto:

    Non saprei sondagizzare le mie conoscenze. Di sicuro però non forniscono (ahimé 😉 ) uno spaccato della vita reale…

  3. ellegio ha detto:

    Una volta c’era una palestra, a Casalbruciato, che se t’invitavano una sera fuori ci potevi pure andare…

  4. insopportato ha detto:

    Maledetti tassinari!
    @Lafrangia …non lo conosci di persona mio fratello vero? ;D

  5. ilbuendia ha detto:

    A me da un particolare senso di fastidio quando scopro che una persona che mi sta simpatica sia decisamente di destra.

    All’università c’era un tizio che ascoltava solo Guccini e i Nomadi ma non aveva mai votato un partito che non fosse quello di Pino Rauti

    • lafrangia ha detto:

      Qualche tempo fa dissi alla migliore amica del mio ragazzo “le poche volte che ho votato, l’ho fatto per Alleanza Nazionale”. Dopo aver fatto una faccia sconvolta, quasi le certezze della vita l’avessero abbandonata in un colpo, pur di non confutare la sua idea per cui uno intelligente non può essere di destra, fa “vabbè ma tu sei un caso a parte”.
      Il problema di una certa sinistra (quella delle cravatte di cascmirino besg) è di aver sempre pensato che la gente di destra intelligente/normale fosse un agglomerato di casi a parte.
      Il mio ragazzo la risolve facile “tu sei di sinistra, solo che non l’hai capito bene”.

      • simcek ha detto:

        Cribbio Frangia, per darti una risposta articolata a ‘sto commento mi servirebbe un post a parte, che magari farò.
        Per il momento diciamo che l’Italia è un caso molto particolare, dove fino agli anni ’90 essere di destra voleva dire essere un neo/postfascista, e dopo un berlusconiano (perché mi dispiace cara, ma Fini fino all’altro giorno è stato alleato con Berlusconi, quindi votare il suo partito voleva dire votare per Silvio).
        Adesso una sorta di destra semiseria sta cercando di fare capolino in mezzo al mare di guano. Certo, non aiuta il fatto che fra i suoi rappresentanti ci sia uno che si veste peggio di Elton John quando non è in giornata e che millanta master internazionali quando ha malapena finito il liceo…

  6. simcek ha detto:

    Frangia: guarda, di Hulk ho solo il colore quando mi incazzo particolarmente. (In realtà l’obiettivo della mia frequentazione in palestra non è tanto ingrandire i muscoli quanto rimpicciolire la panza. E dopo 10 anni credo di aver trovato qualcosa che un po’ funziona. Morirò presto d’infarto, ma senza panza).

    ‘povna: ovviamente nemmeno le mie. Ahimè (a meno che, ovvio, non si tratti della palestra o dei tassisti).

    LGO: Casalbruciato rules. Comunque non è che tutte le palestre sono piene di fasci; quelle di Roma nord sì.

    insopportato: fai poco lo spiritoso, marrano.

    buendìa: tipo in Boris quando Arianna confessa la sua fede poltiica, non so se hai presente.

  7. keepmehere ha detto:

    di solito alla fine qualche illuminato aggiunge: “…ho un sacco di amici gay…”

    io a lavoro il sondaggio non l’ho tentato nemmeno, che poi mi viene solo il nervoso, già me lo sento, ecco

  8. keepmehere ha detto:

    dunque è doveroso aggiornarti.
    stamattina a lavoro la frase cult è stata: “beh ma quello lì non sarà mica un genio, è albanese!”

    la gente non ce la può fare, e la paghiamo pure, pensa un po’

  9. laProfe ha detto:

    Il 60% dei tuoi palestrati ha un indirizzo politico interessante.
    Mens…ehm… sana in corpore sano?

  10. lanoisette ha detto:

    è evidente che tu non abbia mai preso il tassì del Benza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...