Archivio per novembre, 2012

La lettera di Renzi

La lettera con cui Matteorenzi invita domenica ad intasare i seggi

Mi ricorda il presidente del Cagliari che invita i tifosi ad andare comunque allo stadio nonostante questo sia stato dichiarato inagibile.

Al Cagliari, ricordo, hanno dato sconfitta per 0-3 a tavolino.

Annunci

Forse non l’avete fatto perché non v’andava di uscire.
Forse non l’avete fatto perché non avevate capito bene come funzionava.
Forse non l’avete fatto perché tanto si sa già chi vince.
Forse non l’avete fatto perché tanto chiunque vince è troppo di destra.
Forse non l’avete fatto perché tanto chiunque vince è troppo di sinistra.
Forse non l’avete fatto perché tanto chiunque vince è una buffonata.
Forse non l’avete fatto perché è roba buona solo per gli americani.
Forse non l’avete fatto perché tanto so’ tutti uguali.

Cari amici, quale che sia il motivo, se oggi non avete votato vi siete persi qualcosa.

Che poi dice che uno si incazza. Sono 24 ore che in Italia si sta discutendo del nulla. Sì perché il caso dei lacrimogeni lanciati dal ministero della Giustizia è vero quanto Babbo Natale.

Si vede in maniera palese dal video postato da Repubblica che i lacrimogeni rimbalzano sul muro del ministero (al secondo 00:38): uno fra due finestre, uno sullo “spigolo” superiore di una finestra, tanto che si spacca in due e lascia due scie distinte. Tra l’altro le stesse scie che vanno verso terra mostrano un andamento elicoidale, tipico di un oggetto in caduta a seguito di un urto, non di qualcosa che è stato “sparato”, la cui traiettoria dovrebbe assomigliare invece molto di più a una linea retta.

(altro…)

Disclaimer 1: questo post contiene una grande quantità di parolacce e riferimenti sconvenienti. Mentre scrivo questa prima riga non posso escludere che contenga anche offese a varie entità religiose.
Disclaimer 2: questo post parla anche e soprattutto di pallone. Quindi se siete fra quelli che “ci sono problemi più seri al mondo che undici cretini in mutande, ma ancora non l’avete capito che col calcio vi addormentano le coscienze, panem et circences, i calciatori sono tutti viziati strapagati, ecc.” SMETTETE DI LEGGERE ORA. Ogni commento del tenore di cui sopra sarà punito con pesanti invettive che riguardano anche i vostri familiari e il ban eterno da questo blog.
Disclaimer 3: questo post è stato scritto per elaborare un lutto. Se quindi vi venisse in mente di venire a prendere per il culo per il risultato della partita di ieri, sarete trattati come uno che a un funerale inizia a fare battute pesanti sul morto.
Disclaimer 4: questo post è lungo.

(altro…)

Sì lo so, è un po’ che non scrivo nulla e sono pure latitante dai blog dei miei amici. Il fatto gli è – come direbbe Collodi – che per tutta una serie di fattori (figlia che si rifiuta improvvisamente di addormentarsi nel suo lettino, nuovi allenamenti in palestra che faranno di me un novello Bruce Willis – nel senso che perderò tutti i capelli – ma che esauriscono tutte le mie energie psicofisiche, sedute di fisioterapia per la mia cervicale da 80enne, et cetera et cetera) arrivo alla sera che sto più di là, se mai esiste un di là, che di qua.

(altro…)